La regione è posta nel cuore della penisola; il territorio è caratterizzato da colline e città ricche di storia e tradizioni.

È l’unica regione dell’Italia peninsulare che non è bagnata dal mare.

Nel territorio sono compresi sei parchi regionali, compresi nelle due province di Perugia e di Terni.

L’economia della regione è basata su quattro comparti: industria, artigianato, agricoltura e turismo.

Numerose sono le manifestazioni che si svolgono durante l’anno e che sono conosciute oltre i confini del Bel Paese; ricordiamo, la Corsa dei Ceri che si svolge ogni anno a Gubbio, la Festa di Calendimaggio ad Assisi, la Corsa all’Anello di Narni.

L’Umbria, però è di forte richiamo soprattutto per la religiosità e la spiritualità; Assisi è la città che ha dato i natali al fondatore dell’Ordine francescano, San Francesco e di Santa Chiara.

A Terni, si trova la basilica dedicata a San Valentino, il vescovo martire, morto nel 273 d.C.

Chiese, cattedrali, basiliche e antiche palazzi testimoniano la grande produzione artistica che in Umbria ebbe massima espressione tra XII e XIV secolo.

La cucina presenta una grande varietà di prodotti, soprattutto della terra. Il pane “sciapo”, le focacce, passando ai piatti di cacciagione, arrivando ai baci perugina, arricchiscono una regione già fiorente per i suoi paesaggi e i tesori artistici.